number 53 total views, number 1 views today

Vittoria sul velluto per la banda di Iurescia, 3-0 contro il Settesoli. Adesso testa alla capolista!

CIAMPINO – Ripartire subito. L’imperativo del Ciampino dopo l’onorevole sconfitta con Priverno venerdì era chiaro. I playoff sono ad un passo e bisogna mantenere i nervi saldi, nonostante la stanchezza per via delle partite sempre più ravvicinate si faccia sentire.

Sfortunatamente le ragazze di fuoco sono dovute tornare in campo in meno di 24 ore ma fortunatamente hanno dovuto vedersela col fanalino di coda Settesoli, sbrigando agevolmente la pratica per 3-0 per settare il cervello verso il big match e prepararsi fisicamente e tatticamente al ritorno con Priverno in programma giovedì 7 fuori casa.

Nella gara di ieri Iurescia dà spazio al turnover in vista della battaglia di giovedì e mette in campo Riganelli in palleggio, Mancone opposto, centrali Sette e Angradi, martelli Cantalini e D’Adderio, libero Cresta.

Ciampino deve dosare le forze ma vuole fare sua la partita da subito, perché squadre giovani come le ospiti, che sono cresciute rispetto la gara di andata, non vanno mai sottovalutate. Aggressiva come sempre al servizio, la squadra di Iurescia e Menna prende subito il largo con 3 ace consecutivi di Riganelli a evidenziare il divario tra le due squadre, netto già prima della vigilia.

Sul 8-2 la situazione è sotto controllo e gestibile, il ritmo di gioco è ovviamente basso e le ragazze di fuoco non devono fare altro che mandare il pallone di là, sempre con il turno in battuta di Riganelli che manda in tilt il Settesoli, già con i timeout esauriti a metà set. Iurescia ne approfitta e fa riposare le big inserendo Gallo per Angradi, Ruocco per D’Adderio e Salustri per Cresta. La partita la fanno praticamente il soldato Riganelli, 22 battute consecutive di cui 7 ace, e capitan Mancone, efficace da posto 2. Entra anche Moresi per la numero 13 ma Settesoli è praticamente rimasto a casa e il set si chiude con un imbarazzante 25-3 che sancisce il record stagionale di passivo in un set.

Secondo set con dentro Gallo, Moresi e Ruocco. Il Settesoli si fa vedere un po’ di più ma è sempre Ciampino a tenere il pallino del gioco con un 8-3 iniziale che conferma i pronostici della vigilia. Con una formazione completamente nuova non è facile mantenere la stessa qualità di gioco, ma oggi la gara è alla portata delle ragazze di fuoco che amministrano ma non troppo, subendo il ritorno delle giovani di Chessa che si esaltano con una pallavolo semplice ma compatta. Servono i punti di Mancone e Cantalini a ristabilire le distanze sul 19-15, tanto da permettere a Iurescia di dare spazio a Baldi al posto di una Mancone in ottima forma. Tutto semplice per le rossoblu che archiviano il secondo set 25-19 con un punto proprio della giovanissima Baldi.

Terzo set nuovamente all’insegna del turnover e sempre avanti, ancora incisivo il servizio ad annichilire la ricezione ospite. L’ingresso di Conti al posto di Gallo dà esperienza e sostanza da posto 3 e permette a Moresi un’ottima alternativa su palla perfetta. Sul 17-11 manca solo lo sprint finale in una partita che non ha mai avuto molto da dire. Detto fatto, Ciampino mostra di essere su un altro livello anche con la formazione B e chiude una partita senza storia 25-19.

Vittoria che non era scontata ma che andava conquistata per la classifica, il morale e le proprie ambizioni da qui ai prossimi mesi. Inoltre ottime notizie arrivano da Marino dove le Stars hanno clamorosamente perso in casa contro il Cali; una boccata d’ossigeno per Mancone e compagne che con la 16sima vittoria in campionato, raggiungono 44 punti e mantengono un +4 sulla squadra di Di Lucca con una partita in più da calendario.

Archiviata Settesoli, la testa è tutta a Priverno. Giovedì 7, in terra pontina, andrà in scena questo atto secondo che promette scintille, visti i presupposti della gara di venerdì 1 alla Mercuri e vista la qualità del gioco che offrono le due compagini. Da un lato un rullo compressore, una macchina da guerra guidata dalla devastante De Bellis, dall’altro c’è Ciampino che ha fatto del gruppo il suo punto forte, trovando una chimica potente nel corso di questa stagione che si è affinata sempre più, migliorando nella qualità e nella quantità del gioco, grazie anche ad un tecnico e al suo staff, la cui cura ha dato uno smalto brillante alla squadra rossoblù che vuole sognare in grande e prendersi il suo posto nella tavola dei playoff dove il sogno Serie C è sempre più un’eventualità che fa gola e che può davvero premiare una squadra che, Priverno a parte, è davvero forte, fortissima. Nel corpo e nell’anima.

FORZA CIAMPINO