number 69 total views, number 1 views today

Il campionato è ormai nel suo picco principale, anche se è ancora presto per delineare le gerarche definitive, i traguardi e i primi verdetti. In alta classifica si respira un’aria sempre più di incertezza. Si fanno calcoli, pronostici, si formulano ipotesi ai limiti della realtà, ma contano i fatti e conta il campo che nelle prossime settimane avrà il duplice ruolo di tempio dei sogni per alcune e arena delle disfatte per altre, dove una partita, un risultato, può spostare gli equilibri e stravolgere tutti gli schemi.

In attesa dei recuperi post stop per Covid, in un mosaico mai così disomogeneo nella classifica del girone C, analizziamo la situazione del Ciampino e delle sue contendenti, in attesa della doppia attesissima sfida contro la capolista imbattuta Priverno.

Ciampino, in splendida forma dopo aver ottenuto la settima vittoria consecutiva contro Roma, ha agganciato proprio le pontine in vetta (che però hanno due gare in meno da recuperare) e i rinvii del duplice scontro diretto non hanno fatto altro che alzare l’hype di questa doppia battaglia per il primo posto.

Priverno e Ciampino sono appaiate a 41 punti e, praticamente, con un piede e mezzo nei playoff, obiettivo minimo per entrambe a questo punto del campionato, secondo anche le proiezioni e le prossime partite in calendario, mentre ad inseguire troviamo Marino terza a 34 punti, che nelle ultime partite ha conquistato 6 punti su 15 e Onda Volley a 33 che attualmente è la squadra che ha giocato più partite.

Partendo da Ciampino, la prossima settimana sarà cruciale in quanto il 1 aprile arriverà, eccezionalmente alla palestra Mercuri, proprio la capolista Priverno nel recupero della 22sima giornata, mentre il giorno dopo le ragazze di fuoco saranno di scena al Tarquini, ancora in casa, contro il fanalino di coda Settesoli, per poi ritornare in campo il 7 aprile nell’imperdibile match di ritorno contro Priverno fuori casa e il 09/04, a chiudere questa intensa settimana, la trasferta più abbordabile con Vigna Pia. Le ragazze di Iurescia e Menna avranno modo di riprendere fiato in vista dell’incontro delicato contro il Cosmos Latina in casa il 23/04 per poi chiudere il suo campionato il 01/05 al Magellano contro il Cali.

Priverno, oltre alle già citate sfide contro il Ciampino, ha un tour de force da vera stakanovista. La squadra di Federici dovrà dosare bene le energie, in quanto giocherà anche il 2 aprile contro il Cosmos Latina, il 4 con Vigna Pia, il 6 contro Cali e il 9 contro il Settesoli, per poi vedersela il 23 di nuovo contro Cali e scrivere i titoli di coda di una stagione finora da protagonista il 30 aprile contro il Volta Latina.

Marino, invece, che ha perso terreno in questo girone di ritorno, complice anche le tante assenze e indisponibilità, si trova ad inseguire con un calendario meno intenso e più agevole per puntare all’ultimo posto disponibile dei playoff: oggi pomeriggio ospiterà il Vigna Pia a Cava de’ Selci, mentre il 2 aprile se la dovrà vedere contro Cali. Le ragazze di Di Lucca, poi, si giocheranno una bella fetta di stagione nel big match contro Onda il 09 aprile ad Anzio, per poi ospitare il 23 aprile Pavona e salutare il campionato il 01 maggio nell’interessante sfida contro Prometeo fuori casa.

Onda invece, oltre alla gara odierna contro Pavona, ha praticamente pochissimo da aggiungere al suo campionato, affrontando il 3 aprile Prometeo fuori casa per poi concentrarsi sull’importante sfida contro Marino del 9 tra le mura amiche. Il 24 aprile le ragazze di Rotelli faranno invece visita a Roma a Casal Palocco per poi congedarsi da questo intrecciato e complesso campionato contro il Sette Soli in un match che praticamente non avrà alcun impatto sulla classifica.

Il campionato è entrato nel gran finale. Questa settimana sarà cruciale per Mancone e compagne per entrare mentalmente nell’ottica della doppia sfida contro Priverno, per dimostrare il proprio valore contro un’avversaria inarrestabile, composta da 7 guerriere: sei forti, una fortissima (la De Bellis, ndr, attualmente miglior giocatrice del campionato). Quella del 1 aprile sarà il primo di due atti da brividi, una partita di studio, giocata senza fretta ma senza sosta, dove oltre alle indicazioni tattiche, ci vorrà tanta pazienza e gestione delle energie fisiche ed emotive. I coach Iurescia e Menna dovranno preparare maniacalmente la doppia sfida, ma soprattutto dovranno infondere alle ragazze di fuoco una mentalità, un atteggiamento, una personalità che va oltre gli scout, gli schemi e le tattiche. È una partita a scacchi col destino, contro un avversario che finora ha lasciato le briciole alle altre malcapitate squadre del girone. Ma Ciampino è lì, forte di una maturità importante che si è tradotta in risultati oltre ogni aspettativa, una crescita nel gioco e uno spirito di squadra che a volte vale più di un pallone schiantato a terra.

FORZA CIAMPINO